Pomeriggio in musica con un giovanissimo quartetto di archi al Centro vaccinale

Lunedì 21 giugno, primo giorno d’estate e Festa della Musica, un ampio repertorio classico ha piacevolmente intrattenuto le persone nell’area di osservazione post vaccino. Merito dalle allieve della International School of Turin, dirette dalla Maestra Nerea Maeso.

 

Pomeriggio in musica al Centro vaccinale Humanitas Gradenigo di corso Regio Parco 39. Lunedì 21 giugno, primo giorno d’estate e Festa della Musica, un giovanissimo quartetto di archi della International School of Turin, diretto dalla Maestra Nerea Maeso, ha piacevolmente intrattenuto le persone presenti nell’area di osservazione post vaccino con un repertorio classico di diversi autori internazionali.

L’”Inno alla Gioia” di Ludwig Van Beethoven, in particolare, ha strappato un lungo applauso al pubblico, sorpreso di poter ingannare i minuti di osservazione successivi al vaccino ascoltando melodie tanto note quanto ben eseguite. La International School of Turin è attiva dal 1963 e si rivolge ai più piccoli fin dalla tenerissima età (dai 3 anni in su).

Per il personale sanitario e medico del Centro vaccinale, per tutte le figure di staff e per i volontari nonché per tutte le persone che si sono ritrovate a transitare per il “Basic Village” è stata una parentesi in musica che verrà ricordata a lungo, per l’atmosfera di magia indotta dalle sette note e per la tenerissima età di chi l’ha eseguita con tanta passione e abilità.