MiTo per la Città: note rinascimentali e barocche nella Cappella di Humanitas Gradenigo

L’Ensemble Sigismondo ha eseguito il suo concerto mercoledì 13 settembre nell’ambito di “MiTo per la Città”.

 

Note di musica rinascimentale e del primo barocco europeo: sono state eseguite nel pomeriggio di mercoledì 13 settembre dall’Ensemble Sigismondo all’interno della Cappella dell’Ospedale Humanitas Gradenigo nell’ambito di di “MiTo per la Città”, il programma musicale che dal 3 al 21 settembre propone musica classica a ingresso gratuito in tutta Torino, comprese venti strutture ospedaliere e ambulatoriali della città.

Per circa mezzora le persone presenti in chiesa e quelle raggiunte in Ospedale attraverso la filodiffusione hanno potuto ascoltare e apprezzare l’esecuzione dell’Ensemble nato all’interno del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino e formato da docenti, allievi ed ex allievi del Dipartimento. Accompagnati da fedeli ricostruzioni di bellissimi strumenti musicali d’epoca, si sono esibiti tra gli applausi sei musicisti: Giulio De Felice, Davide Galleano, Emanuele Groppo, Iris Faceto, Matteo Dalmaso e Stefano Cicerone.

Anche quest’anno “MiTo per la Città” fa parte della rassegna di musica classica “MiTo Settembre Musica”, in corso di svolgimento tra Torino e Milano. “MiTo per la Città” propone 101 momenti musicali itineranti, durante i quali – com’è avvenuto in Humanitas Gradenigo – sono i musicisti a raggiungere il pubblico e non viceversa. Un’idea nata considerando l’importanza della musica e della possibilità di cura da essa offerta alle persone in difficoltà.