Tumore dell’ovaio

Che cos’è il tumore dell’ovaio?

Il carcinoma ovarico è la seconda forma più comune di tumore ginecologico; si sviluppa nelle ovaie, due piccoli organi posti a destra e a sinistra dell’utero, deputati alla produzione di estrogeni e progesterone (gli ormoni sessuali femminili) e degli ovociti, le cellule della riproduzione.

Esistono forme benigne, che non si sviluppano al di fuori delle ovaie e dunque non causano metastasi, e forme maligne, che possono invece estendersi ad altri organi.

Quali sono le cause del tumore dell’ovaio?

Sono ritenuti fattori di rischio:

  • familiarità;
  • associazione fra tumore ovarico e cancro della mammella;
  • sindrome di Lynch;
  • sterilità;
  • trattamento ormonale per l’infertilità;
  • policistosi ovarica ed endometriosi (per alcuni istotipi);
  • obesità;
  • esposizione all’asbesto, al talco e all’alcol.

Quali sono i sintomi del tumore dell’ovaio?

Questa forma tumorale è in genere asintomatica. Negli stadi iniziali può manifestarsi come formazione cistica.

Come si effettua la diagnosi?

Per la diagnosi è utile una visita ginecologica con ecografia transvaginale e l’esecuzione di esami del sangue con il dosaggio di markers tumorali, come CA 125.

Esami indicati sono inoltre TAC, Risonanza Magnetica Nucleare e PET.

Trattamenti

Il trattamento di questo tumore può prevedere chirurgia, chemioterapia e radioterapia.

Le terapie che seguono l’operazione possono risultare molto lunghe, con la presenza di effetti collaterali che necessitano di interventi specifici, in qualche caso anche attraverso la terapia del dolore. In Humanitas Gradenigo vi è un’équipe specializzata nella cura dei tumori ginecologici, come quello dell’ovaio.