Frattura del femore

Che cos’è la frattura del femore?

Il femore è l’osso più lungo e voluminoso del corpo umano ed è collocato nella coscia. La frattura del femore può verificarsi a qualunque età; può interessare la parte centrale dell’osso oppure la sua testa, dove l’osso si articola con l’anca.

Si distinguono fratture composte o scomposte, in presenza o meno di uno spostamento dei frammenti lesionati e conseguente perdita del loro allineamento. La frattura può essere poi completa o non completa, a seconda che vi sia una lesione con o senza separazione dei segmenti. Si parla poi di frattura multipla, se la rottura avviene in molteplici punti.

Quali sono le cause della frattura del femore?

Le cause della frattura possono essere diverse. Negli anziani, in genere, la frattura si verifica in seguito a una caduta; l’osteoporosi è poi un fattore di rischio importante in questi soggetti.

Traumi violenti (per esempio sportivi o in seguito a incidenti stradali) e cadute possono causare la frattura del femore anche nei più giovani.

Quali sono i sintomi della frattura del femore?

I sintomi variano in base all’entità della frattura e alle sue caratteristiche. In genere possono aversi:

  • Dolore violento e improvviso che può irradiarsi anche all’inguine e che può interessare l’intero arto.
  • Difficoltà a stare in piedi e a muovere la gamba.
  • Gonfiore.
  • Presenza di lividi e tumefazioni.
  • Deformazione e accorciamento dell’arto.

Come si effettua la diagnosi?

La frattura è visibile con una radiografia. Laddove necessario, lo specialista suggerirà ulteriori esami.

Trattamenti

La frattura del femore può richiedere l’intervento chirurgico. In Humanitas Gradenigo queste fratture vengono operate entro due giorni e il 30% degli interventi avviene il giorno stesso della frattura.