Artrite alle mani

Che cos’è l’artrite alle mani?

L’artrite reumatoide è una patologia autoimmune che si caratterizza per uno stato infiammatorio cronico e colpisce soprattutto mani, polsi e piedi. Tale sintomatologia causa limitazione dei movimenti e della funzionalità delle articolazioni interessate e provoca tumefazione, dolore e rigidità articolare. A lungo andare, si può verificare una completa distruzione delle strutture articolari che sono colpite dall’artrite. L’artrite è più frequente nelle donne con età compresa tra i 40 e i 50 anni.

Quali sono le cause dell’artrite alle mani?

Questa patologia è causata da un’attivazione anomala del sistema immunitario contro la membrana sinoviale, che funge da rivestimento per le articolazioni. Le cause dell’artrite reumatoide non sono ancora riconosciute, ma il suo sviluppo sembra essere favorito dalla concomitanza di differenti fattori (genetici, ambientali, ormonali e infettivi).

Quali sono i sintomi dell’artrite alle mani? 

L’artrite si caratterizza per un’infiammazione a livello delle articolazioni, che diventano rosse, gonfie e dolenti, con conseguente limitazione funzionale.

Le articolazioni metacarpofalangee e interfalangee prossimali e i polsi sono le zone più colpite delle mani. La malattia può coinvolgere anche i tendini circostanti, determinando deformità a livello delle mani.

Altri sintomi possono essere:

  • stanchezza
  • malessere
  • secchezza oculare
  • secchezza della bocca
  • calo di peso
  • febbre

Come si effettua la diagnosi? 

La diagnosi di artrite si basa sull’osservazione dei sintomi riferiti dal paziente e sullo svolgimento di esami quali:

  • radiografie
  • ecografie
  • analisi del sangue