Anemia da carenza di vitamine

Che cos’è l’anemia da carenza di vitamine?

Questa anemia si caratterizza per una diminuita produzione di globuli rossi in seguito a un deficit vitaminico. Le vitamine coinvolte sono la vitamina B12, l’acido folico (folati) e la vitamina C.

Quali sono le cause dell’anemia da carenza di vitamine?

Una carenza di vitamina B12 ha ripercussioni sulla produzione di globuli rossi sani. Il deficit vitaminico può essere causato da uno scarso apporto di vitamina nell’alimentazione e da un difetto nella produzione di globuli rossi con origine genetica. L’anemia da carenza di B12 nella maggior parte dei casi è provocata dalla mancanza del fattore intrinseco, una proteina che viene prodotta dalla mucosa gastrica e che permette di assorbire la vitamina. Le cellule deputate alla produzione del fattore estrinseco vengono ritenute estranee e attaccate per un meccanismo autoimmune. Questa patologia è definita gastrite atrofica autoimmune o di tipo A e vi si associa spesso una dieta povera di alimenti contenenti vitamina B12 (come carne e latticini).

L’acido folico è contenuto in particolar modo nella frutta e nelle verdure a foglia verde e una sua carenza è associabile a un insufficiente apporto alimentare. L’abuso di alcolici e l’utilizzo di alcuni farmaci possono inoltre interferire con l’assorbimento di acido folico.

Anche la presenza di malattie infiammatorie intestinali croniche (come la colite ulcerosa e malattia di Crohn) o di celiachia può essere causa di malassorbimento in seguito al danneggiamento dei villi intestinali.

Quali sono i sintomi dell’anemia da carenza di vitamine?

I sintomi più comuni sono:

  • vertigini e capogiri
  • ritmo cardiaco irregolare
  • difficoltà nel movimento
  • confusione mentale
  • perdita di memoria
  • affaticamento e debolezza (astenia)
  • pallore
  • irritabilità
  • mal di testa
  • insonnia
  • fiato corto, mancanza di respiro

In caso di anemia da carenza di B12 possono anche verificarsi:

  • alterazione nella percezione dei sapori
  • colorito giallastro della pelle e della parte bianca (sclera) degli occhi
  • lingua liscia e arrossata ai bordi e alla punta

Come si effettua la diagnosi? 

Per la diagnosi occorre fare un esame del sangue.