Videodermatoscopia

Che cos’è la videodermatoscopia?

La videodermatoscopia è una metodica non invasiva che si avvale di un apposito strumento (videodermatoscopio), una sorta di videocamera digitale che permette di osservare i nei della pelle e conservare in archivio le immagini così ottenute.

La Dermochirurgia oncologica di Humanitas Gradenigo è il primo ospedale in Italia a essersi dotato del sistema “Heine Cube” che consente allo specialista di acquisire con grande facilità le immagini desiderate e di confrontarle perfettamente con quelle già esistenti in archivio.

A cosa serve la videodermatoscopia?

Questo esame permette di effettuare una mappatura dei nei e di controllarne l’evoluzione nel tempo, individuando così eventuali anomalie e alterazioni che possono far sospettare un tumore cutaneo, come il melanoma.

La videodermatoscopia è dolorosa o pericolosa?

L’esame è non invasivo, indolore, rapido e sicuro.

Come funziona la dermatoscopia?

La pelle del paziente viene ispezionata in ambulatorio con un dispositivo simile a uno smartphone e lo specialista, osservando le lesioni nel dettaglio, può decidere quali immagini acquisire per inviarle sulla scheda personale del paziente. Viene così composta una sorta di mappa che permette, di volta in volta, di valutare l’evoluzione della lesione sovrapponendo la nuova immagine a quella già presente in archivio.

Il nuovo sistema garantisce l’acquisizione di immagini digitali ad alta risoluzione con ingrandimenti possibili fino a 40 volte.