Sideremia

 Che cos’è la sideremia? 

La sideremia indica la concentrazione di ferro nel sangue, un metallo che ricopre un ruolo importante nell’organismo.

Parte di esso è presente nei globuli rossi ed è legato all’emoglobina; parte si lega alla ferritina e all’emosiderina e rappresenta le riserve di ferro dell’organismo, mentre l’ultima parte è il cosiddetto ferro di trasporto: il ferro dal fegato raggiunge il sangue, si lega alla transferrina e arriva ai vari organi che ne hanno bisogno.

Perché misurare la sideremia? 

La sideremia misura la concentrazione di ferro nel sangue non legato all’emoglobina.

Sono previste norme di preparazione?

L’esame viene effettuato mediante un semplice prelievo di sangue, in genere al mattino.

Il medico suggerirà se è necessario essere a digiuno. 

È pericoloso o doloroso?

L’esame non è né pericoloso né doloroso. Il paziente percepisce solo il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio.