Paratormone

Che cos’è il paratormone? 

Il paratormone (PTH o PHT) è un ormone prodotto da quattro ghiandole collocate dietro la tiroide, e consente di mantenere costanti i livelli di calcio circolanti.

Il calcio svolge diverse funzioni nell’organismo: contribuisce alla salute delle ossa, partecipa alla trasmissione degli impulsi nervosi, alla contrazione muscolare e alla secrezione ormonale.

Perché misurare il paratormone? 

In genere, il paratormone si affianca ad altri esami come la determinazione dei livelli circolanti di calcio, fosforo e vitamina D, soprattutto laddove si sospetti un’alterazione del metabolismo del calcio, per esempio nelle donne in post-menopausa con un quadro di osteopenia o di osteoporosi o in seguito a riscontro incidentale di alterati livelli di calcio.

Questo esame è indicato anche in caso di insufficienza renale cronica e nei pazienti con iperparatiroidismo primitivo o iperparatiroidismo secondario, ma anche con ipocalcemia e nel caso di sospetto malfunzionamento delle paratiroidi.

Sono previste norme di preparazione?

L’esame viene effettuato mediante un semplice prelievo di sangue, in genere al mattino.

Il medico suggerirà se è necessario essere a digiuno. 

È pericoloso o doloroso?

L’esame non è né pericoloso né doloroso. Il paziente percepisce solo il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio.