Fibrinogeno

Che cos’è il fibrinogeno? 

Il fibrinogeno è una glicoproteina che viene sintetizzata dal fegato e contribuisce alla coagulazione del sangue. La trombina infatti trasforma il fibrinogeno in fibrina, quest’ultima si lega al fattore XIII e forma così un coagulo.

Perché misurare il fibrinogeno? 

Il suo dosaggio  può essere utile per accertare o escludere eventuali difetti nella coagulazione del sangue. Questo esame può essere indicato quando da altri test di coagulazione (come per esempio tempo di protrombina, tempo di tromboplastina, tempo di tromboplastina parziale attivata) sono emerse anomalie.

Sono previste norme di preparazione?

L’esame viene effettuato mediante un semplice prelievo di sangue, in genere al mattino.

Il medico suggerirà se è necessario essere a digiuno. 

È pericoloso o doloroso?

L’esame non è né pericoloso né doloroso. Il paziente percepisce solo il pizzicore dell’ingresso dell’ago nel braccio.