Visione offuscata

La visione offuscata comporta un calo nella nitidezza della vista, con incapacità a distinguere i dettagli. Può riguardare uno o entrambi gli occhi e può presentarsi in diverse forme, con ripercussioni sulla quotidianità.

Fra le possibili cause si annoverano:

  • difetti di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo
  • cataratta
  • retinopatia diabetica
  • membrana epiretinica
  • cheratocono
  • degenerazione maculare
  • fori maculari
  • distacco della retina
  • occlusione di vasi sanguigni nella retina
  • pterigio
  • emorragia del vitreo o infezioni
  • infiammazioni o traumi all’occhio

Quali malattie si possono associare a visione offuscata?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Ambliopia
  • Ansia
  • Astigmatismo
  • Blefarite
  • Botulismo
  • Calazio
  • Cataratta
  • Cefalea
  • Cheratocono
  • Degenerazione maculare
  • Diabete
  • Distacco della retina
  • Emicrania
  • Foro maculare
  • Glaucoma
  • Herpes zoster oftalmico
  • Intossicazione da monossido di carbonio
  • Ipermetropia
  • Membrana epiretinica
  • Miastenia gravis
  • Miopia
  • Pre-eclampsia
  • Presbiopia
  • Pterigio
  • Retinite pigmentosa
  • Retinoblastoma
  • Retinopatia diabetica
  • Rosolia
  • Sclerosi multipla
  • Sifilide
  • Sindrome dell’occhio secco
  • Strabismo
  • Toxoplasmosi
  • Ulcera corneale

Come si cura la visione offuscata?

In caso di visione offuscata è fondamentale consultare il medico o l’oculista. Se il problema è particolarmente rilevante o se si associa a visione doppia, sensazione di pressione sugli occhi, comparsa improvvisa di macchie scure o dolore improvviso e arrossamento degli occhi, è bene recarsi in pronto soccorso.

Per intervenire sulla visione offuscata occorre individuarne le cause. Potrebbero rendersi necessari trattamenti farmacologici o interventi specifici.