Tetraplegia

La tetraplegia è una paralisi che interessa gli arti e il torso, inficiando il movimento e i sensi. La perdita di funzionalità può essere parziale o totale. La tetraplegia può essere dovuta a un danno al cervello o al midollo spinale (nella parte cervicale, tra le vertebre C1 e C7).

La tetraplegia può presentare complicazioni come dolore, trombi, ulcere, spasmi muscolari, problemi respiratori e perdita del controllo di vescica e intestino.

Quali malattie si possono associare a tetraplegia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono poliomielite, rabbia e sclerosi multipla.

Come si cura la tetraplegia?

La tetraplegia è una condizione seria, che necessita di controlli medici regolari. La terapia dipende dal quadro clinico, dalla natura del disturbo e dalla sua gravità. L’obiettivo è quello di rimediare alla perdita di funzionalità e di sensibilità degli arti e alla perdita o alla riduzione della funzionalità di altri organi.