Splenomegalia

Si parla di splenomegalia in presenza di un ingrossamento della milza, una condizione che può essere dovuta a malattie ematiche o del sistema linfatico, infezioni, patologie epatiche o tumori.

Questo disturbo è in genere asintomatico, ma in alcuni casi può presentarsi un dolore nella parte superiore sinistra dell’addome; può inoltre essere associata a singhiozzo o all’incapacità di consumare pasti abbondanti.

Quali patologie possono essere associate alla splenomegalia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

 

  • Acromegalia
  • Anemia
  • Cirrosi biliare primitiva
  • Cirrosi epatica
  • Ebola
  • Favismo
  • Leucemia
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Malattia da graffio di gatto
  • Malattia di Chagas
  • Mononucleosi
  • Policitemia vera
  • Rosolia
  • Sepsi
  • Tifo
  • Toxoplasmosi
  • Tripanosomiasi africana
  • Tubercolosi

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico di fiducia in caso di persistenza dei sintomi.

Quali sono i rimedi contro la splenomegalia? 

In presenza di un dolore intenso alla parte alta a sinistra dell’addome è bene rivolgersi al medico. Per intervenire sulla splenomegalia infatti, occorre conoscerne le cause. A seconda dei casi potrebbe essere necessaria terapia antibiotica, radioterapia, rimozione della milza; in altri casi invece potrebbe essere sufficiente un monitoraggio della situazione.