Rientro del capezzolo

Il rientro del capezzolo è un’anomalia del capezzolo che tende a retrarsi anziché sporgere verso l’esterno, oppure a cambiare posizione e a ripiegarsi su se stesso.

Questo disturbo può coinvolgere una sola o entrambe le mammelle e soprattutto se è dovuto alla presenza di un tumore al seno, possono aversi anche perdite di siero o di sangue.

Diversamente da quanto accade in caso di capezzolo invertito, se il capezzolo è rientrato non è possibile riportarlo nella sua fisiologica posizione mediante massaggio o altre manovre.

Quali malattie possono essere associate al rientro del capezzolo?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

 

  • Cancro al seno
  • Ectasia duttale
  • Mastite

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che sarebbe sempre meglio consultare il proprio medico in caso di persistenza dei sintomi.

Come si cura il rientro del capezzolo?

Per intervenire su questo sintomo occorre conoscerne la causa. In sua presenza è bene comunque consultare il medico ed è consigliabile farlo in maniera tempestiva se dal capezzolo si hanno perdite di siero o di sangue.