Pressione intraoculare elevata

La pressione intraoculare è il frutto dell’equilibrio tra la secrezione di liquido da una parte del corpo ciliare (posto dietro l’iride) e il suo deflusso dall’occhio. In condizioni fisiologiche, la pressione all’interno dell’occhio è compresa tra i 10 e i 20 millimetri di mercurio.

Se supera i 20 millimetri, la pressione intraoculare viene ritenuta elevata e se trascurata potrebbe condurre al glaucoma. In altri casi, questa condizione potrebbe non comportare alcun problema per l’occhio.

Quali patologie possono essere associate alla pressione intraoculare elevata? 

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono glaucoma e retinoblastoma.

Cosa fare in caso di pressione intraoculare elevata? 

Questa condizione merita un approfondimento specialistico, anche se non sempre occorre trattarla.

In altri casi può essere utile l’uso di colliri, deputati a ridurre la pressione oculare. Per altri pazienti invece la risoluzione del problema è chirurgica.