Orticaria

L’orticaria è una malattia dermatologica, che si caratterizza per la presenza di sfoghi sulla pelle, simili a chiazze.

Le chiazze pruriginose possono avere colore, forma e dimensione variabili e possono comparire su viso, petto, braccia e gambe; talvolta sono associate a dolore.

Si parla di orticaria cronica quando le chiazze permangono per più di sei settimane o si ripresentano dopo mesi o anni.

Non sempre è facile risalirne alle cause; oltre ad alcune patologie, questo disturbo può essere scatenato dall’assunzione di farmaci (come gli antidolorifici), da insetti o parassiti, da un’infezione, dal caldo o dal freddo, dallo stress, dalla luce solare, dall’assunzione di alcuni cibi, di alcol o di additivi alimentari o anche dall’attività fisica.

Quali malattie possono essere associate all’orticaria?

Le principali patologie associate a questa condizione sono:

  • Allergia alimentare
  • Anafilassi
  • Disturbi della tiroide
  • Lupus eritematoso sistemico

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che è meglio consultare il medico in caso di persistenza dei sintomi.

 Cosa fare in caso di orticaria?

In caso di orticaria è bene rivolgersi al medico al fine di ottenere indicazioni sul trattamento più opportuno che potrebbe essere farmacologico. In presenza di
vertigini, fastidi al petto, problemi nella respirazione oppure se la lingua o la gola si gonfiano è invece opportuno recarsi in pronto soccorso.

Tra i rimedi per alleviare i sintomi:

  • Indossare indumenti leggeri.
  • Evitare sfregamenti e prodotti aggressivi.
  • Rinfrescare la pelle con acqua.