Odinofagia

L’odinofagia è caratterizzata da dolore o bruciore a livello del collo o dietro allo sterno alla deglutizione.

Possono inoltre aversi: dolore al petto, la sensazione di avere del cibo bloccato in gola e un senso di pesantezza al collo o alla parte alta del petto mentre si mangia.

Quali sono le cause dell’odinofagia?

Alla base di questo sintomo possono esserci infezioni (citomegalovirus, Herpes simplex, Hiv, candida), disturbi a carico dell’esofago (acalasia o infiammazioni), ascessi dentali, ulcere in bocca o in gola o materiale bloccato in gola.

Quali patologie possono essere associate all’odinofagia?

Alcune delle patologie che possono essere associate a questa condizione sono:

  • Acalasia
  • Ascesso dentale
  • Candida
  • Esofagite
  • Faringite
  • Gengivite
  • Gozzo
  • Raffreddore
  • Reflusso gastroesofageo
  • Tonsillite
  • Tumore dell’esofago
  • Tumori della laringe
  • Ulcere in gola
  • Ulcere orali
  • Ulcere esofagee

 

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che è meglio consultare il medico in caso di persistenza dei sintomi.

Come si cura l’odinofagia?

È consigliabile mangiare lentamente e masticare bene, consumare alimenti frullati ed evitare cibi e bevande troppo freddi o caldi laddove peggiorino la sintomatologia.

È bene poi chiedere consiglio al medico, soprattutto in presenza di: sangue nelle feci, feci nere o problemi di evacuazione, fiato corto, capogiri e perdita di peso inspiegabile.