Occhi arrossati

Gli occhi si arrossano in seguito alla dilatazione dei vasi sanguigni della sclera, la parte bianca dell’occhio. La dilatazione può essere dovuta a:

  • aria secca
  • esposizione eccessiva al sole
  • polvere o altri corpi estranei nell’occhio
  • traumi
  • patologie
  • violenti colpi di tosse

Quali malattie si possono associare a occhi arrossati?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Allergia da contatto
  • Allergie respiratorie
  • Blefarite
  • Calazio
  • Cefalea
  • Cheratocono
  • Congiuntivite
  • Dacriocistite
  • Dengue
  • Ebola
  • Glaucoma
  • Herpes zoster oftalmico
  • Malattia da graffio di gatto
  • Mollusco contagioso
  • Orzaiolo
  • Pertosse
  • Policitemia vera
  • Presbiopia
  • Retinoblastoma
  • Rosacea (o couperose)
  • Sindrome dell’occhio secco
  • Ulcera corneale
  • Uveite

 Come si curano gli occhi arrossati?

Gli occhi arrossati possono essere un disturbo momentaneo, che regredisce spontaneamente oppure essere la spia di una condizione più seria, che necessita dell’intervento del medico.

Se il disturbo di protrae per qualche giorno, se si associa a problemi alla vista, dolore agli occhi, mal di testa, nausea, sensibilità alla luce o muco giallo-verde è bene consultare il medico. In presenza di un corpo estraneo nell’occhio è bene recarsi in Pronto soccorso.