Leucopenia

La leucopenia è una carenza di globuli bianchi nel sangue, il cui numero è più basso rispetto agli standard previsti per sesso ed età. Questa condizione è caratteristica di disturbi a carico del midollo osseo (responsabile della produzione del globuli bianchi), ma anche di patologie autoimmuni, malattie congenite e di alcune forme tumorali.

Chemioterapia, radioterapia, l’assunzione di alcuni antibiotici e di alcuni diuretici possono far diminuire in via temporanea il numero di globuli bianchi. La leucopenia può inoltre essere associata ad anemia o carenze vitaminiche.

Quali patologie possono essere associate alla leucopenia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • AIDS
  • Anafilassi
  • Anemia
  • Artrite reumatoide
  • Cirrosi epatica
  • Dengue
  • Dermatite
  • Epatite
  • Influenza
  • Insufficienza renale
  • Ipersplenismo
  • Ipertiroidismo
  • Leucemia
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malaria
  • Miastenia gravis
  • Mielocatessi
  • Mielofibrosi
  • Morbillo
  • Parassitosi
  • Pielonefrite
  • Psoriasi
  • Rosolia
  • Sepsi
  • Shock settico
  • Sindrome di Kostmann
  • Sindrome di Sjögren
  • Sindrome mielodisplastica
  • Tifo
  • Toxoplasmosi
  • Tubercolosi
  • Ustioni

Cosa fare in caso di leucopenia?

Per ripristinare il corretto numero di globuli bianchi, si stimola il midollo osseo a produrne di nuovi; per farlo il paziente viene sottoposto a trattamenti a base di steroidi, citochine o chemioterapici. Il medico imposterà il percorso terapeutico adatto al caso, dopo aver individuato le cause della leucopenia.