Insonnia

L’insonnia è una condizione che inficia la qualità e la quantità del sonno e può caratterizzarsi per la difficoltà ad addormentarsi o per l’impossibilità a dormire per tutta la notte in maniera continuativa.

Quali sono le cause dell’insonnia?

Le cause possono essere molteplici e molto diverse fra loro, ne sono un esempio:

  • Stress e invecchiamento.
  • Cattive abitudini, come andare a letto a orari sempre diversi; dormire troppo durante il giorno; consumare pasti serali eccessivi o pesanti; l’uso di dispositivi elettronici a letto, prima di dormire.
  • Ambiente notturno disturbato, che non aiuta il riposo.
  • Lavorare su turni.
  • Assunzione di alcuni farmaci.
  • Alcune patologie. 

Quali patologie possono essere associate all’insonnia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Ansia
  • Apnee notturne
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva
  • Cefalea
  • Depressione
  • Disturbo bipolare
  • Dermatite atopica
  • Intolleranze alimentari
  • Ipogonadismo maschile
  • Ipertiroidismo
  • Rabbia
  • Sifilide
  • Sindrome premestruale

Cosa fare in caso di insonnia?

Se si soffre di insonnia è bene chiedere consiglio al proprio medico. Questa condizione infatti a lungo andare, compromette la qualità della vita e inficia il normale svolgimento della quotidianità, con ripercussioni importanti sullo stato fisico e mentale.

Il trattamento varia a seconda delle cause dell’insonnia, anche se in molti casi è importante cominciare a curare la qualità del sonno intervenendo sul proprio stile di vita. Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, dedicarsi costantemente all’attività fisica, cenare in modo leggero, cercare di andare a letto sempre alla stessa ora, prestare attenzione al consumo di alimenti e bevande eccitanti, non fumare: possono essere attenzioni importanti per contrastare l’insonnia.