Incontinenza fecale

Chi soffre di incontinenza fecale fatica a trattenere le feci, con conseguente involontaria e incontrollata defecazione ed emissione di gas intestinali. 

Quali sono le cause dell’incontinenza fecale?

Questo disturbo può essere dovuto a problemi a carico della zona anale, come emorroidi, fecalomi, tumori ano-rettali; a patologie dell’apparato digerente, come colite, sindrome dell’intestino irritabile, malattia di Crohn, stitichezza; condizioni generali di carattere neurologico, come per esempio sclerosi multipla e demenza senile. 

Quali patologie possono essere associate all’incontinenza fecale?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Cancro alla prostata
  • Colite
  • Demenze senili
  • Diabete
  • Emorroidi
  • Intolleranze alimentari
  • Intossicazione da monossido di carbonio
  • Malattia di Crohn
  • Morbo di Parkinson
  • Sclerosi multipla
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Stitichezza
  • Tumore del colon-retto

Cosa fare in caso di incontinenza fecale?

È bene consultare il medico, al fine di comprendere le cause del disturbo e impostare l’eventuale terapia più adatta. Per alcuni pazienti basterà cambiare alimentazione, per altri potrebbe rendersi necessaria la chirurgia.