Gonfiore della mammella

Il gonfiore della mammella è un disturbo abbastanza comune e nella maggior parte dei casi non deve destare preoccupazione. È infatti legato a cambiamenti ormonali, come accade durante il ciclo mestruale, in gravidanza, in allattamento, durante la menopausa o nel caso si assumano contraccettivi ormonali.

Quali patologie possono essere associate al gonfiore della mammella?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Ectasia duttale
  • Infezioni al seno
  • Infezioni al sistema linfatico
  • Mastite
  • Necrosi del grasso mammario
  • Noduli benigni
  • Sindrome premestruale
  • Tumore al seno

Come si cura il gonfiore della mammella? 

Il gonfiore della mammella è in genere un sintomo transitorio, legato a particolari condizioni. In sua presenza è bene consultare il medico, per ottenere indicazioni circa i rimedi più utili. A seconda dei casi, potrebbero infatti essere utili farmaci, vitamine, impacchi caldi o freddi oppure cambiamenti nello stile di vita.

È particolarmente importante rivolgersi al medico se il gonfiore è persistente, se si hanno perdite dal capezzolo o se si sospetta la presenza di un nodulo.