Gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è in genere legato alla presenza di gas a livello gastrico o addominale e può manifestarsi anche con sintomatologia dolorosa.

Quali sono le cause del gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale può essere un sintomo di alcune patologie, oppure essere dovuto al consumo di alcuni cibi (come per esempio fagioli, broccoli, cavoli e cavolfiori, mele, pere e pesche, lattuga, cipolle, cereali integrali, latte e derivati), di bevande gassate, di gomme da masticare, ma anche da fattori come vizio del fumo, stress, ansia o dall’abitudine a mangiare troppo velocemente. 

Quali patologie possono essere associate al gonfiore addominale?

Alcune delle patologie che possono essere associate sono:

  • Appendicite
  • Calcoli alla cistifellea
  • Celiachia
  • Cirrosi epatica
  • Colecistite
  • Fibrosi cistica
  • Gastroenterite virale
  • Intolleranza al lattosio
  • Malattia di Chagas
  • Occlusione intestinale
  • Peritonite
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Tifo
  • Tumore del colon-retto
  • Tumore dell’ovaio
  • Ulcera duodenale
  • Ulcera gastrica

Come si cura il gonfiore addominale?

Il gonfiore addominale tende a risolversi in maniera spontanea; qualora gli episodi siano frequenti, è consigliabile attuare modifiche al proprio stile di vita, intervenendo sui fattori predisponenti.

Se però il sintomo persiste, è bene chiedere consiglio al proprio medico, soprattutto se il gonfiore è associato a diarrea, dolori addominali, sangue nelle feci e/o cambiamento del loro colore, modificazione della frequenza delle evacuazioni, perdita di peso ingiustificata e dolore al petto.