Gambe dolenti

Il dolore alle gambe può colpire uno o entrambi gli arti inferiori e può variare da un dolore sordo e diffuso, a un dolore acuto e localizzato in un punto specifico. Il dolore può essere bruciante, oppure assomigliare a una fitta o a un crampo.

Quali sono le cause delle gambe dolenti?

Il dolore alle gambe può avere diverse motivazioni; tra le cause più comuni: affaticamento muscolare, disidratazione, assunzione di diuretici o statine, ma anche traumi, stiramenti, tendiniti.

Quali patologie possono essere associate alle gambe dolenti?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Artrite
  • Aterosclerosi
  • Coccigodinia
  • Dengue
  • Epifisiolisi
  • Ernia del disco
  • Gotta
  • Infezioni
  • Insufficienza renale
  • Insufficienza venosa
  • Malattia di Legg Calvé Perthes
  • Piede diabetico
  • Policitemia vera
  • Tetano
  • Tromboflebite
  • Trombosi venosa profonda
  • Tumori ossei
  • Vene varicose

Come si curano le gambe dolenti?

Per intervenire è bene conoscere le cause del disturbo. Se le gambe dolgono per un eccesso di attività fisica, è bene riposare le articolazioni e magari fare impacchi freddi. Se la causa risiede nell’insufficienza venosa, è consigliabile favorire la circolazione muovendo le gambe, tenendole sollevate quando si è a riposo, assumendo molti liquidi ed evitando il calore eccessivo.

È importante recarsi in pronto soccorso se il dolore deriva da un trauma o da una contusione o se è insorto all’improvviso e perdura per giorni, così come in presenza di febbre, gonfiore o rossore della parte dolente o se il dolore è tale da impedire il movimento.