Dolore testicolare

Il dolore ai testicoli può riguardare direttamente i testicoli oppure lo scroto, la tasca che li contiene. Può trattarsi di un disturbo temporaneo, conseguente a infiammazioni, pressioni o a un abbigliamento troppo aderente, oppure a un disturbo prolungato, che potrebbe essere legato a patologie più serie. In alcuni casi, dai testicoli il dolore raggiunge inguine e addome.

Quali patologie possono essere associate al testicolare?

Alcune delle patologie che possono essere associate a questa condizione sono:

  • Calcoli renali
  • Criptorchidismo (testicolo ritenuto)
  • Epididimite
  • Ernia inguinale
  • Idrocele
  • Nevralgia del Pudendo
  • Neuropatia diabetica
  • Orchite
  • Prostatite
  • Spermatocele
  • Tumore ai testicoli
  • Torsione testicolare
  • Varicocele

Come si cura il dolore testicolare?

In caso di dolore persistente e senza causa apparente ai testicoli è bene consultare il proprio medico. Sarà infatti necessario individuare la causa della sintomatologia dolorosa e così stabilire la terapia più adatta.

In particolare, è consigliabile far riferimento al proprio medico se tastando lo scroto si avverte la presenza di un nodulo; se al dolore si associano febbre o vomito o nausea; se lo scroto è arrossato, gonfio e dolente e i sintomi non tendono a regredire nel giro di un’ora; se si è entrati in contatto con qualcuno affetto da parotite.
Se il dolore è conseguente a un trauma è importante recarsi in pronto soccorso.

Un paziente con dolore lieve e momentaneo può trarre giovamento da farmaci antinfiammatori e impacchi freddi.