Dismenorrea tardiva

Il termine dismenorrea fa riferimento a mestruazioni dolorose. Si parla di dismenorrea tardiva o secondaria, quando i dolori sono causati da una patologia a carico dell’apparato riproduttivo. Si manifesta con dolore pelvico nella parte bassa dell’addome.

Quali sono le cause della dismenorrea tardiva?

Alla base di questa condizione ci sono patologie a carico dell’apparato riproduttivo, come endometriosi (la più comune), fibromi uterini, malformazioni uterine, adenomiosi e infiammazioni croniche della pelvi. Tra le cause, anche il posizionamento di dispositivi intrauterini, come la spirale.

Quali patologie possono essere associate alla dismenorrea tardiva?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Adenomiosi
  • Endometriosi
  • Fibromi uterini
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Malformazioni uterine

Come si cura la dismenorrea tardiva?

Al fine di individuare le cause all’origine del disturbo e predisporre così il giusto trattamento è bene consultare il medico.

Per chi soffre di dismenorrea tardiva è consigliabile:

  • dedicarsi ad attività fisica regolare, anche leggera;
  • fare un bagno caldo o utilizzare una borsa d’acqua calda, da porre sulla zona pelvica;
  • riposarsi e rilassarsi