Disfonia

Che cos’è la disfonia?

La disfonia è l’alterazione della voce, sia in termini di qualità sia di quantità. Può avere carattere strutturale o funzionale e presentarsi come disturbo transitorio oppure risultare permanente.

Quali sono le cause della disfonia?

Le cause organiche possono essere:

  • infiammazione della laringe
  • malformazioni congenite
  • formazioni tumorali
  • alterazioni a carico di corde vocali, naso, bocca, lingua, faringe, laringe, trachea, organi coinvolti nella funzione fonatoria.
  • traumi

L’uso eccessivo della voce e la disfonia idiopatica sono invece esempio di cause funzionali.

Quali patologie possono essere associate alla disfonia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Botulismo
  • Cisti
  • Gozzo
  • Laringite
  • Noduli
  • Polipi
  • Sclerosi multipla
  • Tetano
  • Tumori della laringe
  • Tumori di altri organi connessi alla funzione fonatoria

Come si cura la disfonia?

In presenza di questa alterazione è fondamentale rivolgersi al medico, al fine di comprendere la causa alla base del disturbo e individuare così l’opzione terapeutica migliore. Potrebbe rendersi necessaria una terapia farmacologica (antinfiammatori, antibiotici, antiacido, a seconda della causa scatenante); la logopedia potrebbe aiutare a utilizzare meglio la voce e a preservarla; l’approccio chirurgico infine, è indicato per la rimozione di eventuali formazioni (tumori, polipi, noduli, cisti), che causano la disfonia.

In generale, evitare di fumare e di consumare alcolici, idratarsi in maniera adeguata e riposare la voce per qualche giorno, può essere di aiuto a migliorare la condizione.