Claudicazione intermittente

Che cos’è la claudicazione intermittente?

La claudicazione intermittente è un dolore, simile a un crampo muscolare, che colpisce in genere la gamba con conseguente dolore e fatica a camminare. Chi ne soffre assume una camminata particolare, una sorta di zoppia intermittente.

Questo disturbo è legato a uno scarso flusso sanguigno, e dunque di ossigeno, nel corso di uno sforzo fisico. Il riposo allevia il dolore.

Quali patologie possono essere associate alla claudicazione intermittente?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono aterosclerosi, piede diabetico e policitemia vera.

Come si cura la claudicazione intermittente?

In presenza di claudicazione intermittente è bene rivolgersi al medico, al fine di individuarne le cause e l’eventuale terapia più opportuna. In generale, alcuni accorgimenti sullo stile di vita possono essere di aiuto: è bene non fumare, seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, svolgere una costante attività fisica e assicurarsi una vita attiva. A seconda dei casi, potrebbero rendersi necessari la terapia farmacologica, un intervento di chirurgia vascolare o angioplastica.