Cecità notturna

La cecità notturna comporta una difficoltà nella visione durante le ore notturne o in ambienti illuminati con luci fioche. Chi ne soffre può faticare a spostarsi in luoghi bui o a guidare di sera.

Quali sono le cause della cecità notturna?

La cecità notturna può essere legata a condizioni mediche come cataratta, miopia, retinite pigmentosa o difetti congeniti, ma può anche essere associata a carenza di vitamina A o all’assunzione di farmaci.

Quali patologie possono essere associate alla cecità notturna?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Cataratta
  • Cheratocono
  • Glaucoma
  • Miopia
  • Neurite ottica
  • Retinite pigmentosa
  • Retinoblastoma
  • Retinopatia diabetica

Cosa fare in caso di cecità notturna?

La possibilità di intervento sulla cecità notturna dipende molto dalla causa che ne è all’origine; in alcuni casi si tratta di una condizione non trattabile. Qualora si avverta una difficoltà nella visione nelle ore notturne o in ambienti scarsamente illuminati, è bene consultare l’oculista.