Calo del desiderio sessuale

Anche detto calo della libido, questo disturbo si caratterizza per un diminuito desiderio sessuale, con ripercussioni sulla serenità della vita sessuale e sull’eventuale rapporto di coppia. Può colpire sia gli uomini sia le donne.

Quali sono le cause del calo del desiderio sessuale?

Il calo del desiderio sessuale può essere un problema momentaneo, magari legato a un momento di stress, oppure essere legato a condizioni più serie, come uno squilibrio ormonale. Spesso le cause sono di tipo psicologico o emotivo.

Quali patologie possono essere associate al calo del desiderio sessuale?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Apnee notturne
  • Cirrosi
  • Ipertiroidismo
  • Ipogonadismo maschile
  • Ipotiroidismo
  • Morbo di Graves – Basedow
  • Morbo di Hashimoto
  • Depressione
  • Disturbi dell’umore
  • Diabete
  • Endometriosi
  • Disfunzione Erettile
  • Sindrome premestruale
  • Riduzione del testosterone
  • Tumori dell’ipofisi (ghiandola pituitaria)

Cosa fare in caso di calo del desiderio sessuale?

In presenza di un calo della libido, è bene consultare il proprio medico al fine di comprendere le cause all’origine di questa condizione. Il medico inviterà il paziente a riferire i sintomi avvertiti e le proprie sensazioni legate alla vita sessuale; una volta comprese le ragioni alla base del disturbo – anche grazie a ulteriori esami se necessari – il medico suggerirà la strategia terapeutica migliore, che potrebbe per esempio essere farmacologica (in presenza di un’alterazione ormonale) o avvalersi di un percorso psicoterapeutico (qualora si tratti di un problema di natura psicologica o emotiva).