Che cos’è l’atassia?

L’atassia comporta la compromissione dei muscoli nel corso di movimenti volontari, come camminare o afferrare. Le persone con atassia possono però vedere compromessi anche i muscoli coinvolti nel linguaggio, nella deglutizione e nei movimenti oculari.

Quali sono le cause dell’atassia?

L’atassia è in genere dovuta a un danno a carico del cervelletto, la struttura cerebrale deputata a coordinare i muscoli.

Quali patologie possono essere associate all’atassia?

Alcune delle patologie più comunemente associate a questa condizione sono:

  • Ictus
  • Paralisi cerebrale
  • Sclerosi multipla
  • Tumori

Cosa fare in caso di atassia?

In caso di atassia è importante individuare la causa che la origina, al fine di definire il rimedio più appropriato, sebbene non esista un trattamento specifico.

I pazienti che ne soffrono potrebbero trarre beneficio da supporti per deambulare o per comunicare. A seconda dei casi, possono essere utili la fisioterapia, la logopedia o la terapia occupazionale.

Coloro che sono affetti da patologie che determinano atassia, come nel caso della sclerosi multipla per esempio, è bene che consultino il medico in presenza di diminuito equilibrio, difficoltà a coordinare i movimenti delle mani, delle braccia o delle gambe o qualora avvertano problemi a camminare, parlare o deglutire.