Alterata visione dei colori

L’alterazione nella visione dei colori è un disturbo della vista che può essere monolaterale, cioè riguardare un solo occhio, o bilaterale. Il disturbo può avere diverse manifestazioni: la visione più attenuata di alcuni colori, come per esempio il rosso; la tendenza a percepire i colori tendenti al grigio o più sbiaditi. Spesso vi si associa una riduzione della capacità visiva generale.

Quali sono le cause di un’alterata visione dei colori?

Questo disturbo può essere un difetto congenito della vista, e dunque essere presente dalla nascita, oppure essere dovuto a una lesione delle vie ottiche a carico di retina, macula, nervo ottico o coroide, ma anche a un’infezione o a un’infiammazione.

Quali patologie possono essere associate a un’alterata visione dei colori?

Alcune delle patologie che possono essere associate a questa condizione sono:

 

  • Ictus
  • Neurite ottica
  • Retinite pigmentosa
  • Retinoblastoma
  • Retinopatia diabetica
  • Ulcera corneale
  • Degenerazione maculare

 

Come si cura un’alterata visione dei colori?

Nel caso in cui si avverta questo disturbo è fondamentale consultare l’oculista, la visita specialistica chiarirà le cause che lo originano e stabilirà modi e tempi di un’eventuale terapia.

La terapia sarà per esempio farmacologica qualora l’alterata visione dei colori sia dovuta a un’infezione o a un’infiammazione delle vie ottiche.