Alopecia

Il termine alopecia indica una condizione che colpisce i capelli che tendono ad assottigliarsi e a cadere, con una perdita graduale che parte dalla sommità della testa con la formazione di calvizie a chiazze. La perdita però può anche essere improvvisa oppure riguardare i peli in altre parti del corpo.

Quali patologie possono essere associate all’alopecia?

Alcune delle malattie che possono essere associate all’alopecia sono: l’alopecia areata, la dermatofitosi, l’ipertiroidismo, l’ipogonadismo maschile, l’ipotiroidismo, la lebbra, il lichen planus, il lupus eritematoso sistemico, il morbo di Graves – Basedow, la psoriasi, la scabbia, la sclerodermia, la sifilide, la sindrome dell’ovaio policistico.

Come si cura l’alopecia?

È bene sempre consultare il medico, soprattutto se l’alopecia ha esordio improvviso e la caduta riguarda intere ciocche di capelli. Solo un consulto specialistico infatti consente di individuare la causa del disturbo e l’eventuale strategia terapeutica più appropriata.

In alcuni casi il problema può risolversi spontaneamente, senza alcun trattamento. Per alcuni pazienti è invece necessaria una cura farmacologica. Nel caso in cui l’alopecia sia permanente, si può ricorrere a trapianto di capelli o ad altri interventi chirurgici. Sono anche possibili trattamenti a base di plasma ricco di piastrine.