L’arteria femorale è posizionata nella coscia ed è il proseguimento dell’arteria iliaca esterna. Dal legamento inguinale si snoda attraverso il canale degli adduttori diventando arteria poplitea. Tra le molte ramificazioni che hanno origine dall’arteria femorale c’è anche l’arteria discendente del ginocchio, situata nel canale adduttorio.

Che cos’è l’arteria femorale?

L’arteria femorale è un’arteria che si snoda lungo la coscia, parte nella parte posteriore del legamento inguinale e termina nel ginocchio. Da lei si originano vari rami: l’arteria epigastrica superficiale, l’arteria iliaca circonflessa superficiale, l’arteria pudenda esterna superficiale, l’arteria pudenda esterna profonda, i rami muscolari e l’arteria profonda del femore.

A che cosa serve?

L’arteria femorale consente la vascolarizzazione della regione pelvica e degli arti inferiori. In particolare, l’arteria epigastrica superficiale irrora i linfonodi inguinali superficiali, la fascia superficiale e la cute; l’arteria iliaca circonflessa superficiale distribuisce il sangue alla cute superiormente alla fascia e ai linfonodi inguinali superficiali; l’arteria pudenda esterna superficiale irrora la cute dell’addome inferiore, del pene, dello scroto o delle labbra; l’arteria pudenda esterna profonda irrora la cute del perineo e dello scroto o delle grandi labbra; i rami muscolari si occupano dell’irrorazione del muscolo sartorio, del muscolo vasto mediale e degli adduttori. Infine, l’arteria profonda del femore irrora gli adduttori, gli estensori e i flessori.